Blog
home > blog > Cosa è e a cosa serve una query

Tag: Programmazione, database

Cosa è e a cosa serve una query

Vediamo una semplice spiegazione per i non addetti ai lavori di cosa è una query e a cosa serve.
di Maurizio Ceravolo
Questo post è decisamente diverso dagli altri. Almeno per la sua origine.

Analizzando i dati di Google Analytics di questo sito, mi sono accorto che molti utenti arrivano qui cercando una spiegazione di cosa sia una query. Ovviamente arrivano su pagine più tecniche dove non c'è alcuna spiegazione. E quindi a furor di popolo cercherò di spiegarlo nella maniera più semplice possibile.

Query letteralmente significa interrogazione, richiesta, domanda. Generalmente è una definizione che è associata ai database. Prima di spiegare cosa è una query, con tutta probabilità occorre spiegare cosa è un database.

Un database è un archivio di dati strutturati in modo da facilitare la consultazione delle informazioni. Per fare un paragone al mondo reale, possiamo paragonare il database ad una biblioteca. In una biblioteca ci sono archiviati tantissimi libri e sono suddivisi, per scaffali e ripiani. Per trovare una informazioni, abbiamo un bibliotecario che ha la mappa per accedere a ciascun libro. Sa di ognuno su quale scaffale e ripiano è posizionato. Poi ogni libro ha il suo indice con il quale possiamo raggiungere facilmente la pagina con l'informazione che ci interessa.

In un database le informazioni sono organizzate in una struttura logica che permette di accedere con facilità ad ogni dato.

Il modo per accedere a questi dati è la query. La query viene scritta in un linguaggio di interrogazione. Ne esistono decine ed il più famoso prende il nome di SQL. Come tutti i linguaggi, l'SQL ha una sintassi e delle regole.

Tramite queste regole è possibile ricercare fra i dati, applicando dei filtri ed ordinando i dati a piacimento.

Ognuno di noi effettua delle query quando cerca delle informazioni su Google. Quando noi scriviamo delle parole chiave, come ad esempio "a cosa serve una query", diciamo al motore di ricerca di tradurle in un linguaggio di interrogazione. Queste parole chiave faranno da filtro per tutte le pagine web che Google ha nel suo database, dando quindi un certo numero di risultati. Nel caso specifico ci sono oltre 400 mila pagine che contengono "a cosa serve una query".

Spero che questo chiarisca ai navigatori che arrivano qui, cosa è una query. Per chi vuole approfondire su come funziona l'SQL, consiglio di cercare su internet qualche tutorial. L'argomento è così ampio, che un post non basterebbe.
Post correlati
2010
17
Novembre
Vb.net, creare una data in formato W3C per una sitemap
Maurizio Ceravolo
Per creare una sitemap.xml occorre inserire le date nel formato definito dal W3C, che non è nativo in .net. Vediamo un modo semplice per generarle.
2011
11
Luglio
Google+: per 80 minuti finito lo spazio disco
Maurizio Ceravolo
Vic Gundotra sul suo profilo di Google+, ha spiegato la causa di invii ripetuti di mail dal social network. Anche i grandi fanno errori banali.
2011
11
Maggio
Programmare alla velocità della luce
Maurizio Ceravolo
Nei film i programmatori scrivono codice molto velocemente, ma la realtà è ben diversa. C'è un solo modo per programmare molto rapidamente. Vediamolo.
2010
5
Novembre
Ebook gratuito sulla programmazione Windows Phone 7
Maurizio Ceravolo
Il blog di Microsoft Press mette a disposizione un ebook gratuito sulla programmazione del nuovo sistema operativo mobile di casa Microsoft.
2011
8
Luglio
Le API di Google+
Maurizio Ceravolo
Vic Gundotra, responsabile di Google+, ha confermato l'arrivo della API per il nuovo social network. E quindi applicazioni di terze parti di sviluppatori indipendenti.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple backdoor denaro pubblico Doodles evoluzionismo digitale Facebook geek Geolocalizzazione Google Google+ humor innovazione iPhone Microsoft qr code SEO social network video Web Design Windows Phone 7
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post