Blog
home > blog > Facebookfonino: due smartphone prodotti da HTC?

Tag: Facebook, social network, smartphone, Android

Facebookfonino: due smartphone prodotti da HTC?

Rumors insistenti danno prossimi alla presentazione due smartphone marchiati Facebook, prodotti da HTC e basati su una versione modificata di Android.
di Maurizio Ceravolo
Il sito Boys Genius Report ha pubblicato una indiscrezione secondo la quale Facebook starebbe per fare il suo ingresso nel mondo dell'hardware con uno smartphone con il suo marchio. Già nei mesi scorsi avevamo parlato di questi rumors (vedi Novità Facebook: Facebook Deals, ma non il Facebookfonino).

Questa volta però ci sono più dettagli. 
  • Pare che sia basato su una versione modificata di Android
  • Tutto funzionerà nel cloud. E quindi ci sarà bisogno di una connessione sempre attiva, perchè tutte le informazioni, foto, dati, anche i contatti, saranno memorizzati sui server di Facebook. E così non ci sarà bisogno di memoria per archiviazione locale.
  • Il GPS sarà sempre attivo e funzionerà in backgroud, facendo i check-in automatici dei luoghi dove l'utente si trova, condividendolo con i suoi amici.
  • La fotocamera sarà presente, ma nessuna foto sarà salvata in locale. Sarà immediatamente caricata nel cloud.
  • Tutti i messaggi ricadranno in una unica inbox, inizialmente non filtrabile.
  • Ci sarà un sistema automatico di coupon che verranno notificati con la vicinanza dell'utente all'attività commerciale che li emette
  • Gli smartphone dovrebbero essere due, uno con tastiera fisica ed uno senza, prodotti da HTC.
Anche questa volta Facebook ha smentito tutto, però la verità si saprà tra qualche mese. Le smentite certe volte equivalgono a conferme.

L'unica considerazione che faccio è che se queste indiscrezioni fossero vere, questo Facebookfonino sarebbe decisamente inquietante. Già Facebook è la nemesi della privacy, con questo smartphone verrebbe ucciso definitivamente il concetto di privacy. L'utente sarebbe tracciato in ogni posto dove si trova. Cosa che già succede con i telefonini. Però attualmente per sapere dove è stata una persona, ci vuole l'autorizzazione di un magistrato. In futuro basterà andare a vedere su internet. In più questi coupon automatici mi fanno sembrare l'utente non più una persona, ma solo un target per il business di Facebook.

Ma questa funzionalità non vi ricorda qualcosa? Se vi ricordate più di una volta in passato ho detto che la fantascienza anticipa la scienza. Mi pare anche questo il caso.


Le pubblicità alla Facebook in Minority Report
Post correlati
2011
21
Aprile
Bobsled: il voip arriva su Facebook
Maurizio Ceravolo
T-mobile USA ha presentato Bobsled un'applicazione per Facebook che permette di parlare tramite voip con in propri amici. Presto disponibile anche per Android e iPhone
2011
2
Febbraio
Facebook Deals in Italia
Maurizio Ceravolo
Facebook Deals arriva anche in Italia. Si rivelerà una miniera d'oro e darà filo da torcere a Groupon. Se sfruttato bene potrà essere una buona occasione per le attività commerciali.
2011
2
Maggio
Più ragazze per tutti su Facebook
Maurizio Ceravolo
Una startup ha creato Cloud Girlfriend, un sito per costruirsi la propria fidanzata da esibire su Facebook. Non usa bot, ma ragazze reali per non violare le regole del social network.
2011
11
Luglio
Facebook: colloquio di lavoro nel bosco con Zuckerberg
Maurizio Ceravolo
Il New York Times ha rivelato che Zuckerberg effettua i colloqui in maniera particolare, non dietro una scrivania, ma con una passeggiata nei boschi di Palo Alto.
2011
11
Febbraio
Il Milan non sa l'inglese su Facebook
Maurizio Ceravolo
Un fail del Milan sulla sua pagina su Facebook. Possibile che nessuno dei suoi 2 milioni di fan si sia accorto di un errore di inglese?


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple aruba Facebook geek Geolocalizzazione Google Google+ humor informatica innovazione iPhone marketing Microsoft navigazione satellitare normativa PC SEO social network video viral
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post