Blog
home > blog > Il web festeggia i 50 anni del primo uomo nello spazio

Tag: Spazio, geek

Il web festeggia i 50 anni del primo uomo nello spazio

Gagarin, il primo uomo nello spazio, oggi è festeggiato, per i 50 anni del suo celebre volo, da un Doodle di Google ed un film celebrativo su YouTube.
di Maurizio Ceravolo
Jurij Gagarin fu, ufficialmente, il primo uomo ad andare nello spazio. Anche se diverse ipotesi, portano a pensare che ci siano stati dei predecessori. Si parla fino ad otto voli precedenti, tre suborbitali e cinque orbitali, tutti falliti, con la morte dei cosmonauti. Di questi tentativi falliti, per motivi di propaganda, l'URSS non ha mai dato conferma.

Il 12 aprile 1961 Gagarin compì un volo orbitale di 88 minuti intorno alla Terra. La navicella era completamente telecomandata da Terra. Durante il volo pronunciò una frase molto celebre (anche se non come quella di Neil Armstrong al suo sbarco sulla Luna):

Da quassù la Terra è bellissima, senza frontiere né confini. (Jurij Gagarin)

Oggi si celebrano i 50 anni da quel giorno e Google l'ha ricordato con uno dei sui celebri Doodle

Google ricorda con un Doodle i 50 anni dal primo uomo nello spazio Jurij Gagarin
Il Doodle che ricorda il primo uomo nello spazio

Inoltre oggi su YouTube possiamo assistere alla premiere di un film particolare, First Orbit, che vi riporto qui di seguito


First Orbit: il film celebrativo del primo uomo nello spazio

First Orbit ripercorre tutto il volo fatto da Gagarin, con le riprese di quella prima orbita fatte dalla Stazione Internazionale dall'italiano Paolo Nespoli, con l'audio autentico di quel primo volo ed una colonna sonora originale. Per ulteriori informazioni sul film, vi rimando al sito ufficiale http://www.firstorbit.org, che oggi per l'enorme traffico spesso è irraggiungibile.

Le immagini sono veramente suggestive, questa sera me lo vedrò tutto invidiando Paolo Nespoli. Da lassù la Terra è bellissima, senza frontiere né confini.
Post correlati
2011
10
Agosto
Ma gira la Terra o si muovono le stelle?
Maurizio Ceravolo
Ad un occhio distratto le stelle durante la notte sembrano ferme, eppure durante le ore si spostano sulla volta celeste. Ma sono proprio loro a muoversi?
2011
14
Aprile
Il Commodore 64 in mano a due bambini di oggi
Maurizio Ceravolo
Un video, che è un colpo al cuore per chi è cresciuto con il Commodore 64. Due bambini di oggi messi di fronte al mitico C64.
2011
16
Maggio
Duello fra robot con spade laser
Maurizio Ceravolo
Un buon modo per promuovere un prodotto è realizzare un video che richiami lo spirito geek, in modo che poi il passaparola e la condivisione facciano il resto.
2011
22
Aprile
Auguri di Buona Pasqua geek
ideativi
Anche durante le festività, un buon geek non dimentica la sua vera anima, e non può fare a meno di fare gli auguri in un modo che ricordi il suo essere. E noi non siamo da meno.
2011
18
Aprile
AlgoRythmics: gli algoritmi di ordinamento spiegati con la danza
Maurizio Ceravolo
Un'idea molto originale di una università romena. Spiegare gli algoritmi di ordinamento (Shell Sort, Selection Sort, Insertion Sort, Bubble Sort) tramite la danza.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple collaborazione datacenter Facebook geek Google Google+ humor innovazione iPhone marketing Microsoft Programmazione realtà aumentata SEO social network turismo tutorial video videogiochi
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post