Blog
home > blog > Google Chrome 11 Beta in ascolto!

Tag: Google, innovazione, browser

Google Chrome 11 Beta in ascolto!

La versione di Google Chrome 11 Beta presenta due nuove funzionalità interessanti: ascolta e stupisce con effetti 3D
di Stefano Manto
Da qualche giorno è stato rilasciato Google Chrome 11 Beta, questa versione risolve circa 100 bug, di cui 16 critici. Tra le novità c'è invece la scelta del nuovo logo, motivata rispetto alla coerenza ritrovata con le finalità del programma stesso: offrire degli strumenti intuitivi, ordinati e soprattutto semplici. Da queste considerazioni nasce un logo bidimensionale e appunto semplice, oserei dire minimalista.

Logo Google Chrome

Oltre a questo cambiamento importante, sono state introdotte due nuove funzionalità che meritano attenzione:

Speech to Text

L'integrazione con le HTML5 Speech Input API consente, attraverso l'ausilio del microfono, di impartire comandi al browser. Ci sono diverse pagine in rete che consentono di effettuare un test, tra queste la più semplice ma esaustiva la trovate al seguente link. Il funzionamento è banale ed intuitivo: basta cliccare sull'icona con il microfono e parlare attraverso il microfono, l'audio verrà trasformarlo in testo e riportarlo nel campo di riferimento.


Effetti 3D

E' stato implementato il supporto dell'accelerazione grafica da GPU per gli effetti 3D tramite CSS, senza l'utilizzo di alcun plugin. Questo rende sicuramente più semplice l'implementazione di effetti accattivanti per le pagine web. Questo approccio consente di implementare più facilmente una grafica accattivante nelle pagine web, basta non esagerare e far esplodere 3D ovunque un po' come accadde rispetto all'avvento di Adobe Flash Player (al tempo Macromedia Flash Player) quando si generò la corsa all'effetto grafico d'impatto, più che all'usabilità e al contenuto.
Senza ombra di dubbio Google ha dimostrato ancora una volta di essere un passo avanti rispetto ai diversi competitor e sicuramente non smetterà di stupirci.

Post correlati
2011
29
Settembre
Libero.it passando da Google
Maurizio Ceravolo
L'analisi delle Web Stats alle volte rivela comportamenti curiosi da parte degli utenti. Tanti scrivono libero.it su Google invece che sul browser.
2012
9
Marzo
Sentiment Analisys con le Google Prediction API
Maurizio Ceravolo
Google ha strumenti per l'analisi semantica dei testi molto avanzati. Le Prediction API, ci permettono di innovare le nostre applicazioni. La Sentiment Analisys è un esempio.
2010
3
Dicembre
Google e la reputazione digitale
Maurizio Ceravolo
Google modifica il meccanismo del ranking. Penalizzerà i negozi on line che hanno una cattiva reputazione.
2011
30
Dicembre
Telefonate nei videoritrovi di Google+
Maurizio Ceravolo
Google procede nell'integrazione dei suoi prodotti, per potenziare Google+, strizzando sempre più l'occhio al business. Adesso Google Voice negli Hangout.
2010
7
Dicembre
Google Ebooks: apre il più grande store di ebook
Maurizio Ceravolo
Google entra come un buldozer nel mercato degli ebook. Con una filosofia diversa da quella dei concorrenti. Il cloud. E potrebbe essere vincente.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple Doodles Facebook finanza geek Geolocalizzazione Google Google+ humor infografica innovazione Microsoft social network time lapse USA video viral web marketing Windows Phone 7 XHTML
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post