Blog
home > blog > Rapisce donna in diretta su Facebook con i like degli amici

Tag: Facebook, social network, crimine

Rapisce donna in diretta su Facebook con i like degli amici

Negli USA un uomo rapisce una donna per 16 ore, raccontandolo in diretta agli amici su Facebook, i quali gli danno supporto e consigli, fino al tentato suicidio.
di Maurizio Ceravolo
La notizia ci testimonia, quanto i social network stiano condizionando la vita delle persone ed anche la follia di alcune persone.

Negli USA un uomo, Jason Valdez era atteso in tribunale per rispondere ad una denuncia per droga. Non si è presentato, e la polizia è andato a prenderlo all'albergo dove risiedeva. Lui di contro, si è barricato nella stanza ed ha preso in ostaggio una donna.

Jason Valdez
Jason Valdez

Fino a qui niente di nuovo, soprattutto negli USA queste cose sono all'ordine del giorno. Se già rapire una persona innocente è una follia di per sè, Jason ha superato ogni limite. E con il suo fido smartphone ha raccontato tutto in diretta agli amici durante le 16 ore dell'assedio della polizia fino all'irruzione degli SWAT, i reparti scelti delle forze dell'ordine americane.

Durante quelle ore ha aggiornato continuamente il suo profilo su Facebook, stringendo nuove amicizie, raccontando l'assedio della polizia e pubblicando delle foto con l'ostaggio.

Jason Valdez e l'ostaggio
Jason Valdez e il suo ostaggio

Pubblicando le foto con il suo ostaggio, Valdez le ha ha commentato come si commenterebbe una foto in discoteca. Le sue parole sono state: "mi sono scelto un ostaggio proprio carino".

Ma la cosa ancora più folle di tutte, non è stato l'autore del rapimento, ma i suoi amici. La maggior parte di loro lo hanno incoraggiato, supportato, uno addirittura lo ha avvertito che c'era un agente di polizia nascosto dietro ad un cespuglio e lui ha ringraziato con un mi piace. Solo uno gli ha detto chiaramente che era un idiota.

Come potete vedere dal link che ho postato prima, sul suo profilo ci sono migliaia di commenti degli amici, che se la prendono con tutti i "pezzi di *****" che accusano Jason, che non lo conoscono come loro. Sinceramente non vedo come si possano difendere azioni simili.

Poco prima dell'irruzione degli SWAT, Jason era pronto a tutto ed ha scritto agli amici: "Vi voglio bene ragazzi, sono pronto a tutto, e se non ce la dovessi fare a uscire vivo di qui, mi troverete in un posto migliore". E come promesso agli amici, l'ha fatto. Durante l'irruzione si è sparato un colpo al petto, tentando il suicidio, ed è stato portato in condizioni gravissime in ospedale.

Ho provato a cercare su siti di news americani, ma non ci sono ulteriori notizie. A leggere i commenti degli amici, pare che non ce l'abbia fatta e sia morto.


Le ultime ore di Jason Valdez
Post correlati
2012
3
Gennaio
Fanno una rapina e postano le foto su Facebook
Maurizio Ceravolo
I rapinatori più idioti del mondo sono arrivati. Rapinano soldi ed oggetti da un negozio e poi postano le foto da gangsta sui loro profili di Facebook. Arrestati!
2011
29
Luglio
Le cose che uccidono la tua vita sociale reale
Maurizio Ceravolo
Dal 1981 al 2011 è cambiato molto, comprese le cose che ci fanno alienare dalla vita sociale reale. Avremo migliorato?
2011
20
Luglio
Mark Zuckerberg: é lui o non è lui?
Maurizio Ceravolo
Su Google+ è apparso un account a nome di Mark Zuckerberg, il fondatore e CEO di Facebook. Verità o fake. Proviamo ad indagare.
2011
2
Febbraio
Facebook Deals in Italia
Maurizio Ceravolo
Facebook Deals arriva anche in Italia. Si rivelerà una miniera d'oro e darà filo da torcere a Groupon. Se sfruttato bene potrà essere una buona occasione per le attività commerciali.
2011
2
Maggio
Più ragazze per tutti su Facebook
Maurizio Ceravolo
Una startup ha creato Cloud Girlfriend, un sito per costruirsi la propria fidanzata da esibire su Facebook. Non usa bot, ma ragazze reali per non violare le regole del social network.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
amore Apple Facebook finanza geek Google Google+ humor infografica innovazione integrazione Lego Microsoft mobile Programmazione social network usabilità video Wikipedia Windows Phone 7
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post