Blog
home > blog > Google chiude Google Labs

Tag: Google, innovazione, ricerca

Google chiude Google Labs

Google, nella ristrutturazione voluta dal nuovo CEO Larry Page, ha deciso di chiudere Google Labs, l'incubatore di nuove idee, dove sono nati Maps e Gmail.
di Maurizio Ceravolo
La notizia è una di quelle che mi rattristano. Con un breve post sul blog ufficiale, Google ha deciso di chiudere i Google Labs.

Come vi ricorderete la settimana scorsa Larry Page, commentando i risultati record della trimestrale di Google, aveva affermato che d'ora in poi il gigante di Mountain View si sarebbe concentrato sui prodotti esistenti, e avrebbe portato avanti meno progetti speculativi.

Da questa scure sono stati tagliati anche i Google Labs. Per chi non lo so sapesse, Google Labs, è un sito in cui vengono sperimentate varie idee, alcune anche abbastanza stravaganti. Da questa sperimentazione negli anni, alcune di queste idee sono state promosse e sono diventate prodotti di Google. 

Fra gli altri qui sono nati:

  • Gmail (Google Mail)
  • Google Maps
  • Google Alert
  • Google Gruppi
  • Google Desktop (il motore di ricerca direttamente sul proprio computer per cercare fra i propri files, progetto purtroppo abbandonato)
  • Google Suggest
  • Google Video
  • iGoogle
  • Google Reader
  • Google Trends
  • Google Transit
  • Google Docs
  • Similar Images
Nel post, Google ci ha tenuto a precisare che la sperimentazione non si ferma e verrà trasferita nei rispettivi prodotti, e quindi su Android, Gmail, Maps....

Il sospetto che mi rimane, è che Google, nell'intenzione di valorizzare e monetizzare al massimo i prodotti esistenti, ed in particolare a puntare tutte le carte sul terreno social con Google+, dimentichi quello che il suo marchio di fabbrica, l'innovazione, le idee visionarie che diventano realtà di tutti i giorni. Pensate solo a quanto sarebbe stata fantascienza 10 anni fa, l'idea di poter vedere ogni angolo del mondo con Google Maps e Google Street View. Adesso è così normale che non ci facciamo più caso.

Vedremo nei prossimi anni, se la nuova strategia di Google sarà vincente oppure no.

Google Labs R.I.P. (riposa in pace)
Post correlati
2012
9
Marzo
Sentiment Analisys con le Google Prediction API
Maurizio Ceravolo
Google ha strumenti per l'analisi semantica dei testi molto avanzati. Le Prediction API, ci permettono di innovare le nostre applicazioni. La Sentiment Analisys è un esempio.
2011
20
Giugno
Search by Image: la ricerca per immagini di Google
Maurizio Ceravolo
Google ha portato una nuova potentissima funzione sul suo motore di ricerca. Le ricerche non solo per delle parole chiave, ma per immagini.
2011
27
Luglio
Google Io sul Web: scopri chi parla di te
Maurizio Ceravolo
Google ha lanciato un servizio (Me on the Web) tramite il quale si può scoprire dove si parla di noi stessi sul web ed essere avvertiti quando questo avviene.
2011
2
Marzo
Google vuole la Luna
Maurizio Ceravolo
Google sponsorizza una competizione per team privati per mandare un rover robotizzato sulla Luna, a basso costo. E dare nuovo stimolo all'esplorazione spaziale.
2010
3
Dicembre
Google e la reputazione digitale
Maurizio Ceravolo
Google modifica il meccanismo del ranking. Penalizzerà i negozi on line che hanno una cattiva reputazione.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple Azure evoluzionismo digitale Facebook geek Geolocalizzazione Google Google+ humor innovazione iPhone Microsoft Motori di ricerca naming RDP social network video viral Web Design Wikipedia
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post