Blog
home > blog > Un giorno di traffico a Roma in crowdsourcing con Waze

Tag: Waze, innovazione, gps, Geolocalizzazione, navigazione satellitare, video, crowdsourcing

Un giorno di traffico a Roma in crowdsourcing con Waze

Un giorno di traffico a Roma visualizzato in un video in base ai dati di Waze, il navigatore gps per Android e iPhone con mappe e informazioni di traffico in crowdsourcing.
di Maurizio Ceravolo
Waze è un piccolo fenomeno (ormai mica tanto piccolo) che si è affacciato nella scena mondiale dei navigatori GPS.

Ormai la tendenza è chiara, i navigatori hardware scompariranno o diventeranno un prodotto di nicchia. Si stanno facendo sempre più spazio software per dispositivi mobili, che ormai hanno nella loro dotazione standard il GPS.

I grandi del settore hanno il loro prodotto per la navigazione turn by turn, Google ha Google Maps, Microsoft con Bing Maps e Nokia con Nokia Drive. Tutti prodotti gratuiti. È evidente che in questo scenario diventa dura per i produttori di hardware come TomTom.

In questo contesto si inserisce Waze, una applicazione gratuita di navigazione turn by turn sviluppata dall'israeliana Waze Mobile, attualmente disponibile per iPhone, Android, Blackberry e Symbian. Come ho già detto, è un piccolo fenomeno, perchè con i suoi 7 milioni di utenti è riuscita ad inserirsi in un mercato dominato da grandi attori.

La particolarità di Waze è che i dati che usa sono creati in crowdsourcing. Gli utenti con i loro percorsi, raccolgono dati cartografici, e possono segnalare incidenti, ingorghi, autovelox e polizia. In più viene incentivato l'aspetto di community con mini giochi e punteggi che stimolano gli utenti a partecipare.

In base a questi dati sono costruiti dei video suggestivi con l'andamento del traffico in alcune grandi città del mondo. Il video che mostriamo, visualizza graficamente un giorno di normale delirio nel traffico di Roma.



Un giorno di traffico a Roma.

Nel video possiamo vedere oltre ai percorsi degli utenti, possiamo vedere dove si chatta (mi auguro ai semafori), la presenza della polizia, gli incidenti e gli ingorghi.
Post correlati
2012
30
Marzo
Google Maps calcola i percorsi tenendo conto del traffico
Maurizio Ceravolo
Importante aggiornamento per Google Maps. Il calcolo dei percorsi oltre ad indicare il tempo di percorrenza standard, permette di sapere i tempi condizionati dal traffico.
2011
5
Ottobre
iPhone 4S: il nuovo iPhone
Maurizio Ceravolo
Dopo un'enorme attesa e un incredibile hype è stato presentato il nuovo iPhone. Esteticamente identico, aggiornato nell'hardware e con una interessante novità.
2011
26
Luglio
L'auto guidata da Twitter
Maurizio Ceravolo
Due ingegneri di Mercedes hanno sviluppato un'auto controllata tramite i messaggi di Twitter. Ottimo per un video virale.
2011
22
Agosto
Con Google+ (Plus) la ricerca di Google si fa (più) social
Maurizio Ceravolo
Google ha annunciato di aver aggiornato i risultato delle ricerche. Ora verranno evidenziati i post su Google+ nelle SERP. Per i SEO diventa fondamentale essere social.
2011
8
Luglio
Il 1999 immaginato nel 1966
Maurizio Ceravolo
Un video del 1966 prova ad immaginare come sarà il futuro digitale 33 anni dopo. Fa un po' di tenerezza, per il modo con cui viene vista la tecnologia del futuro.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
api Apple Facebook geek Geolocalizzazione Google Google+ guida humor innovazione media Microsoft Motori di ricerca SEO social network Spazio tutorial video videogiochi viral
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post