Blog
home > blog > Le scarpe di Marty Mc Fly sono in vendita

Tag: Nike, geek, video, marketing

Le scarpe di Marty Mc Fly sono in vendita

I rumors erano veri. Le scarpe di Marty Mc Fly sono state messe in vendita veramente, in serie super limitata per beneficenza su eBay. Beneficenza e tanta pubblicità a costo zero per Nike.
di Maurizio Ceravolo
Alcuni giorni fa avevamo parlato dei rumors su delle nuove scarpe prodotte da Nike, le stesse che portava Marty Mc Fly in Ritorno al futuro 2.

Non erano solo rumors, ma erano l'avanguardia di una campagna pubblicitaria. Nike ha effettivamente prodotto le scarpe del film, l'unica differenza rispetto al loro omologo cinematografico, e che non sono autoallaccianti.

Ma sono assolutamente bellissime per un geek che ha amato il film. Hanno una serie di led che permettono di illuminarsi (autonomia 5 ore, ovviamente caricabatterie presente).



2011 Nike Mag

È stato creato un sito apposito Back 4 the future, in cui si può scoprire qualsiasi cosa su queste scarpe.

Purtroppo per tutti gli amanti del film, non saranno in vendita nei negozi, ma sono state prodotte solo in serie limitata. Solo 1500 paia in vendita su eBay. A prezzi non proprio economici, fra i 3000 e i 6000 dollari, ed i proventi andranno in beneficienza alla Fondazione Michael J. Fox per lotta al morbo di Parkinson. Fondazione creata da Micheal J. Fox, l'attore protagonista di Ritorno al futuro, a cui venne diagnosticata la malattia a soli 30 anni.

Ad oggi sono rimasti 900 pezzi in vendita. Verranno messi all'asta su eBay 100 pezzi al giorno. Per chi è interessato a partecipare all'asta, questo è il link.

Una piccola considerazione personale. Sul sito c'è scritto che tutti i proventi NETTI andranno alla fondazione di Michael J. Fox. Quindi dall'incasso delle aste che potrebbe andare da 5 a 10 milioni di dollari, Nike leverà tutti i costi per produrre le scarpe e probabilmente anche i costi della promozione dell'evento, sito e filmati su YouTube compresi (nel seguente è presente anche Christopher Lloyd, il Doc di Ritorno al futuro). Il che vuol dire aver fatto una pubblicità essersela ripagata, ed avere anche i benefici fiscali dovuti alla donazione alla Fondazione di ricerca. Non si sono sprecati molto. Hanno avuto un sicuro ritorno economico dall'operazione, spendendo zero. Sicuramente una grande operazione di marketing.

Come si dice A caval donato non si guarda in bocca, anche se non sono operazioni molto disinteressate, comunque diversi milioni di dollari andranno per la ricerca per uno dei mali più invalidanti e dolori per i parenti del mondo.


Il video di presentazione delle Nike Mag

In questo video vediamo apparire Doc che arriva con la De Lorean, che entra nel negozio cercando le prime scarpe autoallaccianti. I commessi dicono che non saranno prodotte prima del 2015 e quindi Doc si accorge di aver sbagliato anno e di essere arrivato nel 2011.


La presentazione dell'evento di Micheal J. Fox

Nell'ultimo video, vediamo la presentazione dell'evento da parte di Michael J. Fox. È triste vedere come lo ha ridotto la malattia, da come lo ricordavamo pieno di energia, prima che dovesse abbandonare le scene. Mi auguro che la sua fondazione riesca a trovare una cura, per lui e per tutte le persone che ne soffrono nel mondo.
Post correlati
2011
8
Settembre
Il ritorno delle scarpe autoallaccianti di Ritorno al futuro
Maurizio Ceravolo
Da alcune ore, si sono diffusi in rete dei rumors, per la messa in commercio da parte di Nike delle scarpe autoallaccianti che indossava Marty Mc Fly in Ritorno al Futuro 2.
2011
16
Maggio
Duello fra robot con spade laser
Maurizio Ceravolo
Un buon modo per promuovere un prodotto è realizzare un video che richiami lo spirito geek, in modo che poi il passaparola e la condivisione facciano il resto.
2011
8
Giugno
Kal El: quando il marketing incontra i geek
Maurizio Ceravolo
Un nuovo prodotto ha bisogno di un nome che rimanga in mente. Se il target è geek, ed il prodotto è un "SUPER" chip il nome più adatto è Kal El. È per intenditori. Vediamo perchè.
2011
29
Settembre
Fotografarsi con una macchina di Rube Goldberg
Maurizio Ceravolo
Per realizzare un video virale basta trasformare una cosa molto semplice, in una cosa terribilmente complicata. Come ad esempio una fotografia. Vediamo come.
2011
26
Luglio
Angry Birds dal vivo
Maurizio Ceravolo
Come sarebbe Angry Birds, il casual game più famoso del mondo, se fosse davvero nel mondo reale? Vediamolo....


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Facebook film finanza framework geek Google Google Trends Google+ humor ideativi infografica innovazione iPhone marketing Microsoft Programmazione social network tecnologia video viral
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post
Cosa è il Gorilla Glass  54671