Blog
home > blog > Google+: la videoconferenza per tutti e molto altro

Tag: Google+, social network, Google, videoconferenza, collaborazione

Google+: la videoconferenza per tutti e molto altro

Google ha annunciato molte novità per Google+: videoconferenza che diventa una piattaforma di elearning, anche per cellulari, ingresso per tutti, nuove APi e ricerca.
di Maurizio Ceravolo
Lo sviluppo di Google+ procede in maniera impressionante. Ieri con un post a tre mesi dal lancio è stato annunciato il centesimo aggiornamento.

Da notare che il post è stato rilasciato sul blog principale di Google ed in diverse lingue. La dice lunga sull'importanza che Google da al progetto Google+. Non è solo concorrenza a Facebook. Sono miliardi di informazioni in più sui propri utenti per affinare ancora di più la profilazione e quindi targettizzare ancora meglio la pubblicità.

Poco più di una settimana fa, sono state annunciate le prime API di Google+, con il post di ieri, hanno comunicato che in questi mesi sono stati rilasciati circa 91 aggiornamenti rispetto al rilascio iniziale alla data di ieri. Inoltre hanno rilasciato 9 novità. Di assoluto rilievo.

92. I videoritrovi (hangout), le videoconferenze che ognuno può aprire fino ad un massimo di 10 partecipanti adesso sono accessibili anche da smarphone, Android e iPhone.

Hangout da smartphone
Videoritrovi da smartphone

93. I videoritrovi potranno essere trasmessi in diretta. Sempre limitati a max 10 partecipanti, però chiunque potrà vedere in diretta web l'evento in solo ascolto. Sarà anche possibile registrare la sessione. E quindi caricarla su YouTube per renderla accessibile a chiunque, in qualunque momento.

Videoritrovi in diretta web
Videoritrovi in diretta web

94.95.96.97. Qui la faccenda si fa interessante. Sarà possibile condividere lo schermo del proprio computer per mostrare programmi, foto o quant'altro. Sarà presente una lavagna virtuale dove poter disegnare, e sarà possibile condividere e modificare documenti su Google Docs. In più c'è un fantomatico Extra, ovvero altre funzioni che per adesso non svelano.

Condivisione del desktop
Condivisione del desktop e la lavagna condivisa

Google Doc sharing
Documenti condivisi ed extra

98. Arrivano anche le Api dei VideoRitrovi. Il che vuol dire che ognuno potrà integrarle nelle proprie applicazioni. Magari ne parleremmo più approfonditamente prossimamente.

99. La ricerca in Google+. Adesso è possibile trovare un post che interessa, mentre prima queste cose non erano ricercabili.

100. Da oggi Google+ è aperto a tutti. Non più accesso chiuso ad invito. Ed ovviamente Google lo sta facendo notare per bene.

Google+ apre a tutti
Google+ apre a tutti

È decisamente inusuale che Google pubblicizzi qualcosa nella sua homepage. Il fatto che l'abbia fatta la dice lunga su quanto vuole spingere il progetto Google+.

Considerazioni finali. Le novità più interessanti sono soprattutto sul lato delle video conferenze. Con le nuove funzionalità, diventa uno strumento fantastico per formazione, e-learning ed eventi in diretta web. A costo zero se non una connessione ad internet. Adesso tante piccole e medie aziende usano servizi a pagamento non proprio economici, che penso verranno ammazzati da questa iniziativa di Google. Il 90% delle persone che cercano servizi simili troveranno sufficiente quello che offre il nuovo social network. Ed inoltre siamo all'inizio ancora.

A mio avviso darà anche un po' fastidio a servizi simili, ma a livello enterprise di Microsoft, che fra i suoi prodotti ha Lync di cui abbiamo già parlato. Penso che diverse medie aziende, fra un cosa gratis ed una a pagamento, anche se più integrata nella rete aziendale, ci faranno un pensierino.
Post correlati
2013
23
Ottobre
Google+ città di egocentrici e tediosi, non fantasma
Maurizio Ceravolo
Un viaggio nell'analisi dei follower ci svela diversi comportamenti inaspettati. E ci permette di vedere come viene vissuto Google+ dagli utenti.
2014
12
Marzo
La grande illusione del post perfetto su Google+
Maurizio Ceravolo
Da alcuni mesi periodicamente viene condivisa una infografica che spiega l'architettura del post perfetto su Google+, vediamo perchè non esiste la perfezione. Ma è tutto un Dipende.
2011
22
Agosto
Con Google+ (Plus) la ricerca di Google si fa (più) social
Maurizio Ceravolo
Google ha annunciato di aver aggiornato i risultato delle ricerche. Ora verranno evidenziati i post su Google+ nelle SERP. Per i SEO diventa fondamentale essere social.
2011
8
Novembre
Google introduce le Google+ Pages in Google+
Maurizio Ceravolo
Google introduce le Google Pages tanto attese dagli utenti. Adesso anche aziende, prodotti ed eventi potranno essere presenti sul social network di Google.
2014
29
Maggio
Google Ripples mente (spesso)
Maurizio Ceravolo
Google Ripples è uno strumento utilissimo per scoprire gli influencer dei propri post. Però è afflitto da un bug che lo porta a dare informazioni non corrette.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Adobe analisi dati Apple community evoluzionismo digitale Firefox geek Google Google+ humor innovazione marketing Microsoft Programmazione SEO social network social plugin video Web Design Windows Phone 7
Ultimi Post
I migliori di oggi
Cosa significa SEO  25 
I più popolari del mese
Cosa significa SEO  25 
Top post
Cosa è il Gorilla Glass  58507