Blog
home > blog > Google: trimestrale in notevole crescita

Tag: Google, finanza, Google+

Google: trimestrale in notevole crescita

Altro trimestre in crescita per Google, con ricavi che si avvicinano ai 10 miliardi di dollari in questo periodo. In aumento del 33% anno su anno.
di Maurizio Ceravolo
Larry Page, il CEO di Google, riprende la tradizione iniziata lo scorso trimestre ed annuncia al mondo, sempre tramite un post sull suo profilo su Google+, i risultati dell'ultima trimestrale dell'azienda da lui guidata. Dopo i risultati eccezionali della precedente trimestrale, anche questa volta Page ha di che gioire.

I risultati sono eccezionali anche questa volta. I ricavi sono aumentati del 33% anno su anno e l'ultimo trimestre ha portato ricavi che si avvicinano ai 10 miliardi di dollari. È incredibile la corsa di Google non si ferma mai.

Malgrado che in questi giorni, diversi media, parlino del fallimento di Google+, Page decide di spendere parecchie parole sul nuovo social network. Indice che è uno dei principali obiettivi della sua strategia. A 3 mesi e mezzo dal lancio, gli utenti sono diventati 40 milioni. Con oltre 100 miglioramenti nei primi 90 giorni. Inoltre sono già state caricate dagli utenti oltre 3,4 miliardi di fotografie.

Il suo obiettivo è renderlo sempre più grande.

Interessante questo passaggio del suo discorso: "Our ultimate ambition is to transform the overall Google experience--making it beautifully simple, almost automagical, because we understand what you want and can deliver it instantly." ovvero "La nostra ambizione finale è strasformare l'esperienza di Google, rendendola fantasticamente semplice, quasi auto-magica, facendo in modo che noi capiamo quello di cui avete bisogno e la rilasciamo istantaneamente".

Obiettivo veramente ambizioso.

In questa strategia troviamo l'integrazione di tutti i prodotti Google con Google+, permettendo di condividere contenuti sempre ed ovunque.

Page non si ferma qui e snocciola anche altri numeri. 200 milioni di utenti per il browser Chrome, 190 milioni di telefoni Android venduti, la nuova versione di Android, Ice Cream Sandwitch, in rilascio, ricavi dal settore mobile in crescita del 250% in 12 mesi totalizzando 2.5 miliardi di dollari. Anche Google Maps è in espansione con l'apertura a 40 nuovi paesi, arrivando a coprire 130 nazioni nel mondo.

Continua anche la razionalizzazione dei prodotti, comunicata nello scorso trimestre. 20 prodotti diversi sono in via di chiusura, fra questi, SideWiki, Google Pack, Google Notebook, Fast Flip, e purtroppo Google Labs.

Anche le assunzioni continuano e sono in linea con il trimestre precedente.

Interessante la chiusura del post: "Let me finish by saying that we are still at the very early stages of what technology can deliver … these tools we use online will look very different in 5 years time" ovvero "Lasciatemi finire dicendo che stiamo ancora ai primi passi di quello che la tecnologia può portare, questi tool che usiamo on line saranno molto diversi nei prossimi 5 anni". Chissà cosa ha in mente di portarci Google.

Per chi è interessato agli aspetti finanziari e vuole vedere da cosa sono costituiti i ricavi di Google, può vedere qui il bilancio consolidato di Google. Attenzione ai deboli di cuore. Sono numeri che fanno paura.
Post correlati
2011
15
Luglio
Trimestre record di Google
Maurizio Ceravolo
Il CEO Larry Page, ha usato Google+ per comunicare i risultati record della trimestrale del gigante delle ricerche. Ed ovviamente anche quelli di Google+
2011
1
Luglio
Google+: richieste record
Maurizio Ceravolo
Sono due giorni che ha aperto Google+, le richieste sono da record, su Twitter si cercano inviti all'impazzata ed il titolo in borsa di Google riprende a salire.
2011
12
Luglio
Microsoft: un miliardo di dollari da Android
Maurizio Ceravolo
Il sistema operativo mobile di Google, Android, si sta rivelando un affare per Microsoft, con cui arriverà a fatturare un miliardo di dollari l'anno.
2011
28
Ottobre
Google+: Post popolari, Ripples e Foto editing
Maurizio Ceravolo
Sviluppo a ritmo serrato, su Google+. Due nuove funzioni orientate agli utenti (una in competizione con Instagram?) ed una che strizza l'occhio alle aziende ed al marketing.
2015
10
Settembre
Quello che le API (di Google+) non dicono
Maurizio Ceravolo
Google+ si aggiorna lentamente, aggiungendo nuove funzionalità. La stessa evoluzione non avviene nelle API. E che succede se qualcosa si rompe?


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple Facebook geek Google Google+ HP humor infografica innovazione marketing Microsoft Motori di ricerca organizzazione Programmazione rumors social network social plugin tecnologia velocità video
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post