Blog
home > blog > Google+: regali sotto l'albero

Tag: Google+, social network, Google, video

Google+: regali sotto l'albero

La fine dell'anno porta molte novità in Google+. Multi admin e notifiche sulle pagine business, controllo di "volume" per le cerchie e nuova gestione delle foto.
di Maurizio Ceravolo
Google non finisce mai di stupire. Il progetto Google+ è sicuramente al centro della sua strategia. Nei primi sei mesi di vita del social network targata Mountain View, le novità sono state molte (Google+ (Plus): commenti collassabili ed in real time, Con Google+ (Plus) la ricerca di Google si fa (più) social, Google+: Post popolari, Ripples e Foto editingGoogle introduce le Google+ Pages in Google+) e si sono susseguite senza sosta.

La fine dell'anno non è da meno. Con questo post, sono state annunciate alcune importanti novità.

Controllo di volume sulle cerchie

Chi ha molte persone nelle cerchie, potrebbe essere invaso di post nello stream. Allora un semplice cursore permette di impostare il "volume" di una determinata cerchia. Ovvero un filtro che permette di mostrare nello stream principale tutto o parte di quello che viene postato dalle persone appartenenti a quel determinato gruppo.

I valori presenti sono:

  • massimo - tutto il contenuto della cerchia è presente nello stream
  • quasi tutto - tutto tranne le condivisioni di post che sono già presenti nello strema (valore di default)
  • alcuni - in questo caso smungerebbero presenti solo una parte dei post (scelti tramite algoritmo di rilevanza di Google) e i più vecchi scompaiono aggiornando la pagina
  • nessuno.


Controllo di volume nelle cerchie

Nuove notifiche

Il sistema di notifiche è stato ridisegnato, per essere più chiaro. Chi ha post molto popolari, fa fatica a capire quale sia l'azione che gli viene notificata. Adesso è possibile anche sapere quanti +1 e quante condivisioni ci sono state dal vostro ultimo controllo.

Notifiche Google+
Nuove notifiche su Google+

Miglioramenti alla Pagine Business

Questa è la novità più attesa da chi si occupa di marketing, social e business. Alcune succose nuove funzionalità attive già da oggi anche sulle pagine italiane.

  • Multi amministratori. Prima la limitazione era che si poteva avere solo un amministratore di una pagina. Adesso si possono delegare fino a 50 amministratori diversi.
  • Notifiche anche per le pagine business. Funzionalità prima mancante. Era decisamente complicato stare dietro all'interazione con la vostra pagina. Ora il flusso è identico alla pagina personale.
  • Un contatore che unisce il numero di +1 e di persone che ci hanno incluso la pagina nelle cerchie.

Gli aggiornamenti Business su Google+

Nuova interfaccia per le fotografie

È stata creata una nuova interfaccia, più ampia per la fruizione delle foto ed è stato facilità il sistema di tagging delle stesse.


La nuova interfaccia delle fotografie
Post correlati
2011
22
Agosto
Con Google+ (Plus) la ricerca di Google si fa (più) social
Maurizio Ceravolo
Google ha annunciato di aver aggiornato i risultato delle ricerche. Ora verranno evidenziati i post su Google+ nelle SERP. Per i SEO diventa fondamentale essere social.
2011
17
Agosto
Google+ (Plus): commenti collassabili ed in real time
Maurizio Ceravolo
Lo sviluppo del social network di Google procede a velocità stratosferica. Ora si possono collassare i commenti e si possono vedere in real time.
2011
28
Ottobre
Google+: Post popolari, Ripples e Foto editing
Maurizio Ceravolo
Sviluppo a ritmo serrato, su Google+. Due nuove funzioni orientate agli utenti (una in competizione con Instagram?) ed una che strizza l'occhio alle aziende ed al marketing.
2014
12
Marzo
La grande illusione del post perfetto su Google+
Maurizio Ceravolo
Da alcuni mesi periodicamente viene condivisa una infografica che spiega l'architettura del post perfetto su Google+, vediamo perchè non esiste la perfezione. Ma è tutto un Dipende.
2015
10
Settembre
Quello che le API (di Google+) non dicono
Maurizio Ceravolo
Google+ si aggiorna lentamente, aggiungendo nuove funzionalità. La stessa evoluzione non avviene nelle API. E che succede se qualcosa si rompe?


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple domain troll Domain trolling evoluzionismo digitale Facebook finanza geek Google Google Analytics Google+ humor innovazione letteratura Microsoft Programmazione SEO social network startup video viral
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post