Blog
home > blog > Passiamo ad una nuova Agenda Digitale

Tag: innovazione, politica, economia, digital divide, strumenti, Google

Passiamo ad una nuova Agenda Digitale

A due anni dal lancio dell'Agenda Digitale, il risultato sembra essere un totale fallimento. Ma ve l'avevo detto. È ora di passare ad altro.
di Maurizio Ceravolo
Avvertenza per i lettori. Probabilmente, anzi sicuramente questo sarà un post polemico. Sarà il periodo elettorale, ma sono stufo di falsità, dietrologie, menzogne e secondi fini, che a quanto pare hanno corrotto ogni fazione politica di questo paese. E sono stufo del degrado tecnologico in cui stiamo piombando. Per non parlare dello stato agonizzante della ricerca.

Due anni fa, avevo fatto un articolo per spiegare cosa fosse l'Agenda Digitale e soprattutto avevo espresso le mie perplessità sull'iniziativa, su cui c'erano dei mittenti politici e la cosa non prometteva bene.

Sono passati due anni ed il risultato è zero. Il progetto Fibra per l'Italia è morto affossato da uno dei firmatari dell'Agenda Digitale. Sul sito ufficiale (che non linko, perché non merita nemmeno link), l'ultima notizia è di un anno e mezzo fa. Nessuno dei candidati premier ha dedicato mezza parola a ricerca e sviluppo digitale, che secondo studi citati sul precedente articolo, costituirebbe uno stimolo all'aumento del PIL. Niente di niente.

A questo punto per me l'agenda digitale come era stata pensata è affossata. Da oggi la mia Agenda Digitale è una sola. Ed invito voi tutti a crearvi la vostra Agenda Digitale.

Io per il 25 febbraio, il giorno in cui si saprà il vincitore delle elezioni, ho messo i seguenti punti in agenda, e spero che qualcuno di questi punti (anche se ne dubito) sia nell'agenda del vincitore.

Agenda Digitale Italiana
Agenda digitale italiana

Per la cronaca. L'articolo 9 della Costituzione Italiana recita:

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

Gli ultimi 20 anni di politica hanno dimenticato questo importante e bellissimo articolo della nostra costituzione.

Ringrazio Giacomo Pelagatti (Google+) per avermi ricordato questo articolo (da me dimenticato) in una discussione sul social network di Google.
Post correlati
2011
7
Febbraio
Cosa è Agenda Digitale
Maurizio Ceravolo
In questi giorni i media parlano di Agenda Digitale, iniziativa nata per smuovere la politica sulle questioni dello sviluppo tecnologico italiano. Analizziamo di cosa si tratta.
2011
8
Aprile
Telecom e Fastweb vogliono soldi da Google e Facebook
Maurizio Ceravolo
I colossi nostrani delle telecomunicazioni fanno lobby per fare in modo che i grandi fornitori di contenuti della rete paghino per lo sviluppo delle reti internet. Questi sono matti.
2011
27
Luglio
Google Io sul Web: scopri chi parla di te
Maurizio Ceravolo
Google ha lanciato un servizio (Me on the Web) tramite il quale si può scoprire dove si parla di noi stessi sul web ed essere avvertiti quando questo avviene.
2011
21
Aprile
Obama: alla Casa Bianca tecnologia indietro di 30 anni
Maurizio Ceravolo
Barack Obama critica la tecnologia presente nelle amministrazioni USA. Contrariamente a quello che si possa credere il suo studio ovale è molto antiquato.
2010
7
Dicembre
Google acquisisce Widevine per rafforzarsi nel video
Maurizio Ceravolo
Google compra l'ennesima società nel 2010 (oltre 20 acquisizioni): Widevine. Società specializzata nel drm e nell'ottimizzazione dei video.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple badge Facebook film geek Google Google+ humor infografica innovazione iPhone Microsoft Nokia Programmazione social network social plugin video viral Windows Embedded Windows Mobile
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post