Blog
home > blog > Google+ introduce la data stellare

Tag: Google+, Google, social network, Star Trek

Google+ introduce la data stellare

Dopo aver creato una versione del motore di ricerca in lingua Klingon, Google aggiunge una feature per i fan di Star Trek su Google+.
di Maurizio Ceravolo
Spesso mi capita di dare notizie in anteprima su Google+. Dopo l'ultimo scoop Condividi like a boss su Google+, il team di Google+ ha deciso di farmi entrare in una cerchia di utenti speciale a cui attivare le novità per primi in test, in modo che le possano recensire e spiegare agli utenti meno esperti del social network.

In questo mio nuovo ruolo di evangelist ho appena potuto provare una nuova feature veramente molto nerd. Tramite una opzione è possibile decidere se visualizzare le date di pubblicazione dei post nel formato della data stellare di Star Trek. In effetti non è una prima volta. Google ha già rilasciato la sua versione del motore di ricerca il lingua Klingon.

Ecco come potranno apparire i vostri post. il rosso evidenziata la data stellare.

La data stellare su Google+

A questo punto non posso che augurare Lunga vita e prosperità al vostro profilo di Google+.
Post correlati
2011
2
Settembre
Google +1 su mobile
Maurizio Ceravolo
Continua l'avanzata del social plugin di google, il +1. Ora è visibile anche sui browser mobili di Android e iOs. Ma non ancora Windows Phone 7.
2011
8
Novembre
Google introduce le Google+ Pages in Google+
Maurizio Ceravolo
Google introduce le Google Pages tanto attese dagli utenti. Adesso anche aziende, prodotti ed eventi potranno essere presenti sul social network di Google.
2011
1
Luglio
Google+: richieste record
Maurizio Ceravolo
Sono due giorni che ha aperto Google+, le richieste sono da record, su Twitter si cercano inviti all'impazzata ed il titolo in borsa di Google riprende a salire.
2011
16
Settembre
Google rilascia le API di Google+
Maurizio Ceravolo
La prima versione delle API di Google+ sono disponibili per gli sviluppatori. Sono ancora abbastanza limitate, permettono solo di leggere dati pubblici e non scrivere o interrogare.
2011
14
Ottobre
Google+ non ha bisogno di hashtag, però li introduce
Maurizio Ceravolo
Quanlche giorno fa, Mike Elgan, noto blogger, aveva condiviso un'analisi sul fatto che Google+ non avesse bisogno di hashtag. Google+ lì ha attivati!


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple Dualboot evoluzionismo digitale evoluzionismo digitale. Facebook finanza geek Google Google Trends Google+ humor innovazione Microsoft mobile Obama Programmazione social network utility video Windows Phone 7
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post