Blog
home > blog > Facebook registra il marchio "Face"

Tag: Facebook, social network, trademark troll, domain troll

Facebook registra il marchio "Face"

Il gigante di Palo Alto registra come marchio una parola di uso comune: Face. Si preannuncia una guerra legale con mezzo mondo?
di Maurizio Ceravolo
L'annuncio suscita un certo scalpore. L'ufficio brevetti americano ha autorizzato l'acquisto da parte di Facebook del marchio "Face". La cosa stupisce perché le normative di solito impediscono di registrare come marchi parole di uso comune, numeri, nomi di persona. Ed invece Facebook c'è riuscita. Verrebbe da pensare male. Come all'epoca di tangentopoli, qualcuno ha "unto" l'ingranaggio e la procedura si è sbloccata.

Ma perchè Face? In effetti per adesso Facebook non ha nessun prodotto o servizio che si chiami Face. Una ipotesi potrebbe essere che l'abbia fatto per evitare che qualcun altro lo faccia prima di lei. Se in effetti è così questo potrebbe essere il seguito del Domain Trolling descritto un paio di settimane fa. In questo caso potremmo parlare di Trademark Trolling.

Ma se nel caso del Domain Trolling era facile per Facebook, perchè doveva confrontarsi con delle pulci, per il marchio Face (pardon Face™) sarà molto più complicato. Face.com è un dominio già registrato ed è un sito funzionante che permette agli utenti di riconoscere una persona dalla fotografia. Oltretutto da anche le api agli sviluppatori per costruire le proprie applicazioni di riconoscimento. Sarebbe da farci qualcosa. :-)

Ancora più duro sarà con FaceTime di Apple. Di certo il colosso di Cupertino non sarà disposto ad abbandonare il marchio di un proprio prodotto di successo. Ed in più nel mondo ci sono tantissime società, siti, e applicazioni che contengono la parola Face. Cosa farà il social network, deciderà di portare tutti in tribunale?

E' difficile fare valutazioni. La cosa certe è che questa è un'ulteriore conferma di quanto il sistema dei brevetti e marchi americano sia malato.

L'unica cosa certa è l'ambito del marchio. Ogni marchio può essere registrato in una o più categorie merceologiche. Non copre ogni cosa. Questo vuole dire che io se voglio, posso fare un programma gestionale che si chiama Ferrari, ma non posso fare un motorino con lo stesso nome. Nel caso di Face la copertura del marchio sono le applicazione sociali e le comunicazioni elettroniche. In pratica copre tutto internet.

Va bene che tanti nemici, tanto onore.... però mi pare che si inizi ad esagerare.
Post correlati
2011
30
Settembre
La qualità dei commenti su Google+ e Facebook
Maurizio Ceravolo
È stato fatto un confronto sui commenti dei post di Tom Anderson (fondatore di MySpace) su Google+ e Facebook. Emergono differenze sostanziali. Ma sarà per sempre?
2011
8
Agosto
Google+ (Plus), Facebook e MySpace
Maurizio Ceravolo
Una simpatica immagine mostra come possono essere rappresentati i tre social network, Google+ (Plus), Facebook e MySpace, in una metafora visuale.
2011
27
Giugno
Rapisce donna in diretta su Facebook con i like degli amici
Maurizio Ceravolo
Negli USA un uomo rapisce una donna per 16 ore, raccontandolo in diretta agli amici su Facebook, i quali gli danno supporto e consigli, fino al tentato suicidio.
2010
25
Dicembre
La natività secondo Facebook
Maurizio Ceravolo
Abbiamo già visto come sarebbe la natività negli anni di internet, oggi vediamola ai tempi dei social network, in video virale.
2011
8
Luglio
LikeVsPlus: Mi piace contro +1
Maurizio Ceravolo
Un sito per far sfidare il like contro il +1. Una ottima idea virale. Chi vincerà questa epica sfida? Tu per chi voterai?


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple comunicazione evoluzionismo digitale Facebook finanza geek Google Google+ humor infografica innovazione Microsoft mobile RDP SEO social network soldi turismo usabilità video
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post