Blog
home > blog > Facebook: il tempo dell'amore

Tag: Facebook, social network, relazioni

Facebook: il tempo dell'amore

Il re dei social network permette di scoprire informazioni interessanti dal punto di vista sociologico. In questo caso in che periodi è più facile che finisca un amore.
di Maurizio Ceravolo
Ho trovato questo grafico che è generato a partire dai cambi di stato sentimentale su Facebook.

Facebook grafico della fine dell'amore
Grafico della fine dell'amore durante l'anno (cliccare per ingrandire)

Un sociologo, se potesse avere a disposizione, il database di Facebook, si sentirebbe come un bambino chiuso in una fabbrica di cioccolata. Un numero di dati infinitamente superiore a qualsiasi sondaggio o statistica che potrebbe realizzare nella sua vita.

Il grafico in questione ci permette di capire in quali periodi dell'anno è più facile che ci sia la rottura di un rapporto. Vediamo che ci sono quttro picchi rilevanti e due minimi.

I due picchi principali sono due settimane prima di Natale (forse per evitarsi un regalo costoso) e durante lo spring break, la tradizionale vcanza di una settimana in primavera che hanno gli studenti in diversi paesi del mondo. Strano a dirsi il tasso di rottura in questi due periodi e maggiore del massimo che si ha durante le vacanze estive. Altro picco che si ha è il giorno del primo aprile (bello scherzo :-) ).

I minimi si hanno invece subito dopo le vacanza estive e il giorno di Natale, dove tutti sono più buoni e l'amore vince incontrastato (ma solo quel giorno).

Durante l'anno ci sono massimi e minimi settimanali di bassa ampiezza e si evidenzia che il lunedì è il giorno della settimana in cui ci sono più rotture. Subito dopo il weekend dove si sta più insieme. Vorrà forse dire che stare troppo insieme non fa bene? Non sta a me dirlo, non sono un sociologo, ma un informatico, e dal mio punto di visto posso dire che i problemi più grossi capitano sono sempre la notte, durante il weekend e durante le vacanze. :-) Ma qui vale la legge di Murphy.

Post correlati
2011
20
Luglio
Mark Zuckerberg: é lui o non è lui?
Maurizio Ceravolo
Su Google+ è apparso un account a nome di Mark Zuckerberg, il fondatore e CEO di Facebook. Verità o fake. Proviamo ad indagare.
2011
5
Gennaio
Facebook valutato 50 miliardi. È eccessivo?
Maurizio Ceravolo
Il gigante dei social network è stato valutato 50 miliardi di dollari a seguito dell'ingresso nel capitale della banca d'affari Goldman Sachs. Ma li vale davvero?
2011
31
Gennaio
Facebookfonino: due smartphone prodotti da HTC?
Maurizio Ceravolo
Rumors insistenti danno prossimi alla presentazione due smartphone marchiati Facebook, prodotti da HTC e basati su una versione modificata di Android.
2011
27
Giugno
Rapisce donna in diretta su Facebook con i like degli amici
Maurizio Ceravolo
Negli USA un uomo rapisce una donna per 16 ore, raccontandolo in diretta agli amici su Facebook, i quali gli danno supporto e consigli, fino al tentato suicidio.
2010
25
Novembre
CosaCerchiOggi: Google approda in TV, “Dietro ogni ricerca c'è una Storia"
Maurizio Ceravolo
Google in onda sul piccolo schermo con una vera e propria campagna pubblicitaria: il suo esordio sulle reti italiane. Su YouTube il nuovo canale "CosaCerchiOggi".


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple evoluzionismo digitale Facebook finanza geek Geolocalizzazione Google Google+ humor innovazione Microsoft mobile privacy social network social plugin stampa 3D stupidità video web marketing Windows 8
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post