Blog
home > blog > Eye Tracking per Android

Tag: Android, video, innovazione, Eye Tracking, smartphone

Eye Tracking per Android

Una interessante applicazione dell'Eye Tracking (il software percepisce la posizione degli occhi dell'osservatore) su Android, che da l'illusione di un ologramma.
di Maurizio Ceravolo

Ho trovato una interessantissima demo su Android in cui si utilizza l' Eye Tracking.

L'Eye Tracking permette ad un software di conoscere sempre la posizione degli occhi dell'osservatore. Segue tecniche simile al riconoscimento dei visi nelle fotografie, un po' come fa Picasa di Google o la Raccolta di foto di Windows Live. In questi programmi da un immagine, un algoritmo permette di riconoscere un viso all'interno di una fotografia. Allo stesso modo nell'Eye Tracking, un algoritmo, in tempo reale, riesce a riconoscere la posizione spaziale degli occhi rispetto allo schermo.

L'Eye Tracking è implementato anche in certe webcam motorizzate. In questi dispositivi l'obiettivo, letteramente, si sposta per inquadrare di continuo l'utente. Quindi se per caso si alza dalla postazione e si sposta che so per prendere un foglio dalla stampante, la webcam si ruota per continuare ad inquadrarlo.

Nella demo per Android che ho trovato, il software utilizza l'Eye Tracking per dare all'utente l'illusione di avere davanti a se un ologramma. Ricordate il ponte ologrammi di Star Trek? Lì una persona spostandosi poteva vedere un oggetto in tridimensionalità.

Nel video che segue, utilizzando l'Eye Tracking, l'applicazione modifica la visualizzazione del desktop di uno smartphone Android. In questo modo l'utente spostando la testa o muovendo il telefono può vedere dietro alle icone o ai lati dello schermo. Avendo l'illusione che dietro al vetro dello schermo ci siano una serie di oggetti nascosti e tridimensionali.

E' molto interessante. Chissà se una cosa del genere potrebbe essere un tipo di interfaccia che diventarà comune nei prossimi anni.


Demo che utilizza l'Eye Tracking.

Post correlati
2011
29
Giugno
Smartphone e tablet con il Gorilla Glass
Maurizio Ceravolo
La lista degli smartphone e dei tablet che adottano per lo schermo il super resistente vetro della Corning, il Gorilla Glass.
2011
22
Agosto
Con Google+ (Plus) la ricerca di Google si fa (più) social
Maurizio Ceravolo
Google ha annunciato di aver aggiornato i risultato delle ricerche. Ora verranno evidenziati i post su Google+ nelle SERP. Per i SEO diventa fondamentale essere social.
2011
10
Agosto
Ma gira la Terra o si muovono le stelle?
Maurizio Ceravolo
Ad un occhio distratto le stelle durante la notte sembrano ferme, eppure durante le ore si spostano sulla volta celeste. Ma sono proprio loro a muoversi?
2011
24
Novembre
Un giorno di traffico a Roma in crowdsourcing con Waze
Maurizio Ceravolo
Un giorno di traffico a Roma visualizzato in un video in base ai dati di Waze, il navigatore gps per Android e iPhone con mappe e informazioni di traffico in crowdsourcing.
2011
20
Giugno
Search by Image: la ricerca per immagini di Google
Maurizio Ceravolo
Google ha portato una nuova potentissima funzione sul suo motore di ricerca. Le ricerche non solo per delle parole chiave, ma per immagini.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple e-commerce evoluzionismo digitale Facebook geek Google Google+ infografica innovazione integrazione iPad Kinect marketing Microsoft PC social network social plugin video Windows Embedded Windows Phone 7
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post