Condivisione, una necessità. Ricerca, un dovere.


Facebook rilascia due nuove interessanti funzionalità che ruotano intorno alla necessità di condividere informazioni e di agevolare la ricerca prima di inondare di post la bacheca di un Gruppo Due nuove funzionalità sono state presentate ieri ai milioni di utenti di Facebook: il send button e la ricerca nei gruppi.

Send button
Il send button è un nuovo pulsante che può essere implementato sulle proprie pagine (ad esempio del proprio blog) e che consente, agli utenti che stanno leggendo, di condividere la pagina stessa con altre persone. L'interessante apertura, e allo stesso tempo flessibilità, è legata al fatto che è possibile condividere la pagina con diverse tipologie di destinatari:
  • amico su Facebook: semplicemente digitanto il nome del nostro amico avvalendosi dell'aiuto fornito dal suggest automatico
  • Gruppo di Facebook: possiamo condividere automaticamente sulla bacheca di un gruppo, del quale ovviamente siamo membri
  • indirizzo di posta elettronica generico: possiamo specificare un qualsiasi indirizzo email, Facebook confezionerà ed invierà per noi un messaggio di posta elettronica
Il send button ci consente quindi di condividere agevolmente un link interessante, direttamente sulla bacheca di un nostro amico o di un gruppo del quale facciamo parte, o addirittura di inviarlo in email a persone non necessariamente iscritte a Facebook.
Il messaggio che sarà condiviso avrà un'immagine e una descrizione estrapolate automaticamente in fase di invio (l'automatismo è legato all'utilizzo dei meta tag specifici di Facebook per la rilevazione delle informazioni all'interno della pagina) e un testo scelto a nostra discrezione.

Considero un grande passo avanti l'aggiunta di questa funzionalità rispetto alla delega che ha avuto fino ad oggi il Like nello svolgere questa funzione di condivisione. Il Like è estremamente generico, non avendo infatti dei destinatari specifici ha perso valore nel tempo.
Diversamente, il nuovo send button, ha lo scopo di destinare la pagina d'interesse ad un insieme ridotto e mirato di destinatari e quindi di dare un valore maggiore alla condivisione. Essere il destinatario scelto appositamente suscita sicuramente più interesse e coinvolgimento rispetto a dover seguire uno dei tanti "mi piace" che vediamo scorrere sulle bacheche dei nostri amici, o dei gruppi ai quali siamo interessati. 
Senza considerare il fatto che ormai seguire lo stream generato dalle pubblicazione dei nostri amici è praticamente impossibile, considerata la frequenza di aggiornamento.

D'altra parte però dobbiamo forse porci il problema del possibile spam che si genererà ora sui nostri recapiti personali. La soluzione a questo problema credo sia nella capacità delle persone di scegliere se destinare un elemento di condivisione ad un messaggio privato, dando quindi il massimo valore alla condivisione, oppure se destinarlo ad un post sulla bacheca di un gruppo del quale facciamo entrambi parte e che quindi ci accomuna per interesse.

Ricerca nei gruppi
Questa utilissima funzione ci consente di effettuare delle ricerche testuali all'interno della bacheca di un gruppo di Facebook del quale siamo membri. Personalmente inizio a seguire diversi gruppi e per quanto credo sia importante dedicare del tempo all'aggiornamento, spesso qualcosa sfugge.
Diverse volte, per questo motivo, avrei voluto cercare un argomento specifico per vedere se fosse stato già discusso oppure destinare lo scopo della ricerca ad evitare di argomentare tematiche già trattate in passato.


In conclusione non posso che ammirare ancora una volta i passi avanti di Facebook che, da una parte fornisce sempre più funzioni utili e dall'altra accresce il "potere" dei suoi strumenti, come ad esempio i Gruppi, che stanno diventando un punto di riferimento e aggregazione di notevole utilità.


Link di riferimento:


Post correlati: