Angry Birds nelle rivoluzioni di Tunisia, Egitto e Libia


Il desiderio di libertà delle popolazioni del nord Africa spinte dai cinguettii di Twitter viste con gli occhi di Angry Birds, il casual game più famoso del mondo. In questi mesi, è noto a tutti, il mondo arabo ha sussulti di libertà. Spinti dalla forza dei giovani e coordinati dai cinguettii su Twitter, Tunisia ed Egitto hanno abbattuto i regimi, quasi dittatoriali, che li guidavano. In Libia aiutati dalle bombe della Nato, i ribelli sono prossimi alla cacciata di Gheddafi.

Queste vicende sono state viste in un video, che rivede queste vicende con gli occhi degli Angry Birds, gli uccelli arrabbiati più famosi del mondo (vedi Angry BungaAngry Birds all'esameAngry Birds dal vivo) e con la canzone dei tre porcellini (i cattivi di Angry Birds) della Disney.



Angry Birds nelle rivoluzioni di Tunisia, Egitto e Libia


Post correlati: