Web Designers contro Web Developers


Da una simpatica infografica prendiamo spunto per un confronto fra Web Designer e Web Developers. Ho trovato una simpatica infografica su ILoveCharts, mi è piaciuta, e mi ha fatto pensare a qualche considerazione che voglio condividere su questo blog.


Web Designers Vs Web Developers
Web Designers contro Web Developers - clicca per ingrandire (Fonte ILoveCharts)

Ovviamente è molto divertente, gioca molto su diversi stereotipi. Primo fra tutti che noi informatici siamo degli sfigati. Falsooooooooo!!!! :-) (NDR: a questa mia affermazione mi aspetto un applauso scrosciante dai lettori che di mestiere sono informatici :-)).

Assolutamente geniale la scritta sulla maglietta del programmatore, ne voglio pure io una così. C'è scritto "There's no place like 127.0.0.1". Non la spiego neanche, solo un programmatore la può capire. :-)

Oltre a questo invece ci sono alcuni dati interessanti sul lavoro dei Web Designer e dei Web Developers. Negli Stati Uniti ci sono circa 200 mila lavori per Web Designers ed un milione e trecento mila posizioni per programmatori. Anche sul punto di vista delle retribuzioni c'è una notevole disparità. Un programmatore prende 85.000 dollari annui, contro i 47.000 del Web Designer. Praticamente la metà.

Ma perchè questa disparità? Non conosco l'ambiente lavorativo USA, però conosco quello italiano, in cui lavoriamo noi di ideativi. Soprattutto in momenti di crisi come questo, è difficile che un'azienda investa in immagine (il design) più di quello che investe per dotarsi di strumenti (software) che possano aiutare a migliorare la produttività e quindi a risparmiare soldi.

In una parte dei progetti che noi realizziamo, non c'è nemmeno un euro per il web designer. Se dobbiamo fare una web application, che sia ad uso e consumo dei dipendenti di una società, e che quindi sia uno strumento di lavoro, non ci è mai successo che il cliente ci chiedesse di fare uno studio grafico sull'interfaccia. Va bene essenziale e funzionale. Se si tratta di lavorare su un portale allora il discorso cambia, lo studio di immagine viene richiesto, però anche qui sicuramente il budget dedicato al design è solo una piccola percentuale del totale, visto che il grosso del lavoro è sempre sulla programmazione delle funzionalità.

L'unico tipo di lavoro dove l'aspetto grafico è preponderante è nei semplici siti statici. Poche pagine, solo HTML, i soliti chi siamo, dove siamo, contatti, due foto dei prodotti e della sede. E qui in effetti il lavoro principale è la parte grafica. Però ovviamente si tratta sempre di lavori a basso budget. Non si è mai visto un sitarello statico pagato 20.000 euro.

La conseguenza di questo è molto semplice. Se mi viene chiesto un consiglio, se imparare ad usare il Photoshop oppure apprendere i rudimenti di programmazione, consiglio sempre la seconda opzione. Come confermato anche dall'infografica, se si diventa bravi si guadagna molto di più con la programmazione. Ovviamente deve piacere. Anche perchè la programmazione o ti piace o la odi. Non ci sono vie di mezzo.

Ovviamente noi di ideativi abbiamo un'amore spassionato per la programmazione. Ma ci piace anche il Photoshop. :-)


Post correlati: