Google acquisisce Widevine per rafforzarsi nel video


Google compra l'ennesima società nel 2010 (oltre 20 acquisizioni): Widevine. Società specializzata nel drm e nell'ottimizzazione dei video. Con questo post sul blog ufficiale, Google ha annunciato di aver acquistato Widevine.

L'obiettivo dell'acquisto è potenziarsi nel campo video on line, dove è leader con YouTube, ma dove ancora non ha trovato la redditività che ha in altri campi. Widevine è forte nel DRM (le protezioni digitali anticopia) e nell'ottimizzazione dei video.

Con queste nuove tecnologie Google vuole offrire nuovi strumenti ai produttori di contenuti. Ovviamente diventando lui il vettore per la trasmissione di questi audiovisivi, magari a pagamento. Facendo diventare YouTube oltre che il maggior sito di video del mondo, anche il più grande fornitore di video on demand a pagamento.

A mio avviso si avvicina sempre più il momento, in cui spariranno le videoteche sotto casa, ed il film da vedere alla sera si sceglierà direttamente su internet, magari con una televisione evoluta che può visualizzare i contenuti su web. Tipo con la Google TV.

Nel post annunciano anche che YouTube ha due miliardi di visualizzazioni giornaliere. Non male!!! La TV tradizionale ha sinceramente di che preoccuparsi. Mi viene da pensare che al solito i nostri governanti sono anacronistici. Si preoccupano dello sviluppo della televisione digitale, regalando frequenze che potrebbero essere usate per l'internet mobile. In Italia la velocità media dei collegamenti è abbastanza bassa, lontana anni luce dai coreani leader mondiali. Con una banda sufficiente, si potrebbe sviluppare in maniera adeguata anche la televisione, con i servizi on demand. Ma a quanto pare è difficile guardare più lontano del proprio naso.

Post correlati: