Blog
home > blog > Apple e la terza legge della robotica

Tag: Apple, iPhone, app, geek, Asimov, humor

Apple e la terza legge della robotica

Nelle linee guida di approvazione delle app per iPhone e iPad di Apple possiamo scorgere degli elementi che ricordano le celeberrime leggi della Robotica di Asimov.
di Maurizio Ceravolo
Un geek, un appassionato di tecnologia, generalmente ha anche la passione per la fantascienza. Nelle pagine di un libro possiamo scorgere quello che potrebbe rappresentare il futuro della tecnologia.

Oggetti immaginati molti anni fa, da scrittori o sceneggiatori, oggi fanno parte della normalità: il comunicatore di Star Trek (che sembrava uno StarTac della Motorola), è diventato il padre dei nostri cellulari, il computer dell'Enterprise che risponde alle richieste, come fa adesso Siri dell'iPhone 4S, i comandi per il computer di Minority Report che è diventato il Kinect della Xbox. 

Potremmo continuare per ore a fare esempi.

Anche io come geek sono appassionato di fantascienza e non posso non considerare come uno dei padri di questa arte, Isaac Asimov.

La lettura delle linea guida di approvazione delle app per iPhone e IPad, per chi conosce bene sui libri, fa venire in mente le celebri leggi della Robotica:

  1. Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno.
  2. Un robot deve obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani, purché tali ordini non contravvengano alla Prima Legge.
  3. Un robot deve proteggere la propria esistenza, purché questa autodifesa non contrasti con la Prima o con la Seconda Legge.
Le leggi della robotica
Sara così l'Apple iRobot?
In queste lunghe linee guida troviamo queste regole:

13.1 Apps that encourage users to use an Apple Device in a way that may cause damage to the device will be rejected
13.2 Apps that rapidly drain the device's battery or generate excessive heat will be rejected


che possiamo tradurre in 

13.1 Le applicazioni che incoraggiano gli utenti ad usare un dispositivo Apple in modo che possa causare danno al dispositivo stesso verranno rifiutate
13.2 Le applicazioni che consumano la batteria rapidamente o causa eccessiva produzione di calore verranno rifiutate


Non notate analogie con la terza legge della Robotica? Un dispositivo Apple deve proteggere la propria esistenza. Se poi pensiamo che un iPhone 4S con SIRI, obbedisce agli ordini di un essere umano. Possiamo pensare che Apple stia applicando la seconda e la terza legge della Robotica in una sua personale interpretazione. IPhone 5 sarà l'implementazione della prima legge?
Post correlati
2011
6
Dicembre
Robin Williams e SIRI di iPhone 4S
Maurizio Ceravolo
Cosa succede se un attore istrionico come Robin Williams incontra l'assistente vocale dell'iPhone 4S, Siri? Il risultato è decisamente esilarante.
2011
11
Aprile
9 motivi per non comprare iPhone 5
Maurizio Ceravolo
Analizziamo 9 motivi per cui non bisognerebbe comprare iPhone 5, quando sarà messo in commercio. Vediamo cosa gli manca per essere un fuoriclasse.
2011
8
Settembre
iPhone 6
Maurizio Ceravolo
L'iPhone 5 ancora non è uscito e già l'iPhone 6 è in progettazione. Vediamo quali mirabolanti caratteristiche metterà a disposizione degli utenti, in un video.
2011
4
Novembre
iPhone 7
Maurizio Ceravolo
Un video ci mostra come sarà l'iPhone 7, l'ultimo parto del genio di Steve Jobs. Tastiera fisica a scomparsa e meccanica fantascientifica.
2011
2
Agosto
Rob Shoesmith è già in fila per comprare l'iPhone 5
Maurizio Ceravolo
Rob Shoesmith vuole essere il primo ad acquistare l'iPhone 5, e si è gia messo in fila. Solo che la data di commercializzazione non è stata ancora decisa.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
acquisizioni Apple evoluzionismo digitale Facebook geek Google Google+ humor innovazione iPad marketing Microsoft mobile Motori di ricerca My Space politica Simoncelli social network sprechi video
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post