Eclissi parziale di sole


Oggi alle nostre latitudini è visibile lo spettacolo astronomico per eccellenza. L'eclissi solare. Ovviamente disponibile anche per iPhone. Oggi devio un pochino dal seminato dei post, per parlare dello spettacolo astronomico per eccellenza. L'eclisse solare.

Questa mattina con il massimo intorno alle 9.11 anche in Italia sarà visibile un eclisse solare parziale. Con il massimo nel nord Italia con una copertura parziale del 70%. Molti probabilmente non se ne saranno nemmeno accorti, perchè il sole è sorto già con l'eclissi in atto ed il cielo nuvolo non ha certamente aiutato. In effetti c'era un po' meno luce. Adesso rispetto a mezz'ora fa, ora del massimo, c'è molta più luce.

Spiegare perchè c'è stata un eclissi parziale, mi da la scusa per postare una bellissima immagine.


Eclisse vista dalla spazio, ripresa dalla Mir - clicca per ingrandire (fonte Nasa)

 

Questa foto è stata ripresa dalla MIR nel 1999 e ci fa vedere effettivamente cosa succede durante una eclissi. La Luna è più piccola della Terra, e quando durante la sua orbita si frappone fra il Sole e il nostro pianeta riesce a fare ombra solo ad una piccola parte della superficie terrestre. Nelle zone centrali dell'ombra ci sarà un'eclisse totale. Ai bordi ci sarà una eclisse parziale. Con una copertura tanto più parziale, quanto più ci si allontana dal centro dell'ombra.

Attenzione, che una eclisse, anche totale, non va mai guardata direttamente o con occhiali da sole. Si rischiano danni permanenti alla vista, non un temporaneo abbagliamento. Per una corretta visione di questo spettacolo, vi lascio ai consigli di un esperto che potete trovare qui.

Come fare a sapere quanto dura una eclisse? Ma ovviamente con un app per iPhone. Circa - Solar Eclipse Calculator, in vendita sull'AppStore di Apple a 99 centesimi. Usando il GPS, vi da tutte le informazioni sull'eclisse nel posto dove vi trovate.


Screenshot di Circa - Solar Eclipse Calculator

 

È effettivamente incredibile la rivoluzione che ha portato Apple, riuscendo a convincere gli sviluppatori a realizzare veramente qualsiasi genere di applicazioni, e soprattutto creandoci un business sopra. Qualche anno fa, nessuno ci avrebbe effettivamente scommesso. E applicazioni di questo genere sarebbero rimaste tutte freeware.

Post correlati: