Google compra Groupon


Per 2,5 miliardi di dollari, Google compra il leader mondiale delle offerte locali giornaliere. Ora ha una nuova freccia nella guerra della geolocalizzazione social. Rumors sempre più insistenti che rimbalzano su tanti blog italiani e stranieri dicono che Google ha comprato per la modica cifra di 2,5 miliardi di dollari il gruppo Groupon. Per chi non lo conoscesse Groupon è il leader mondiale nelle offerte locali giornaliere.

In pratica offrono un tipo diverso di pubblicità ai propri inserzionisti. Invece di mandare un banner, una pubblicità, un video o un'altra forma di propaganda tradizionale, un inserzionista Groupon propone un proprio prodotto o servizio ad un prezzo scontato. Anche al 90%. E' una forma di pubblicità geniale, che da un immediato riscontro. Invece di spendere dei soldi per pubblicizzarsi. Ci si fa conoscere usando gli stessi soldi per scontare la propria offerta. In questo modo ci si fa conoscere dal consumatore e se soddisfatto può tornare ad acquistare. Ad esempio un ristorante appena aperto, invece di tappezzare di volantini un quartiere potrebbe decidere di vendere una cena al 50%. Chi acquista, viene nel locale e prova la cucina. Se il soddisfatto può tornare o fare passaparola. Ovviamente una parte dell'incasso va a Groupon con cui si finanzia in servizio.

E' un po' come fare le promozioni nei supermercati. La hostess parla al consumatore del prodotto, glielo fa provare ed eventualmente glielo vende con una promozione. Una forma di pubblicità che genera un immediato fatturato.

Quindi l'idea non è nuova. La novità, introdotta da Groupon, è di averla diffusa su internet. E questo ha permesso di diventare un boccone ambito per grandi gruppi (anche Yahoo ha provato a comprarla) dopo solo due anni di attività.

Ma perchè Google ha deciso di spendere tutti questi soldi per comprare Groupon?

Per vari motivi a mio avviso:

  • alle persone piace spendere su Groupon. A chi non piace comprare beni a metà prezzo.
  • alle persone piace parlare di Groupon. Lo vedo in ufficio. È uno dei primi argomenti della mattina. Quale offerta è arrivata in posta, se conviene, se la si segnala agli amici.
  • Groupon ha superato la massa critica oltre la quale gli inserzionisti portano altri inserzionisti. Nell'arco di 6 mesi il meccanismo si è diffuso anche in Italia.
  • Groupon ha tantissimi imitatori, ma nessuno di loro è stato il primo, e questo su internet porta un grosso vantaggio competitivo.
  • Google può integrare le offerte di Groupon su i risultati di Google Maps e su Google Places. E questo può diventare un'arma molto forte per combattere Facebook dopo il rilascio di Facebook Deals.
Come si vede il social mapping è il nuovo terreno di scontro dei grandi gruppi. Perché in questo modo possono catalizzare gli investimenti delle piccole realtà locale. Che sono piccole si, ma sono anche milioni. Provate a moltiplicare un piccolo investimento pubblicitario di mille euro per milioni di volte.....


Post correlati: