Blog
home > blog > Windows 8 avrà il Windows Store

Tag: Microsoft, Windows 8, app, business

Windows 8 avrà il Windows Store

Microsoft ha annunciato che il prossimo Windows, Windows 8, avrà un marketplace per la distribuzione e vendita di app. Una spinta verso la mobilizzazione dei sistemi operativi.
di Maurizio Ceravolo
È una notizia che aspettavo, immaginavo che sarebbe arrivata. La strategia di Microsoft si sta delineando con questo nuovo ulteriore indizio.

Windows 8 avrà il suo store per la distribuzione e vendita di applicazioni. Un modo per facilitare gli utenti nella ricerca di applicazioni ed una ovvia nuova fonte di entrate per il colosso di Redmond. Ovviamente in questo Apple insegna.

Questo è una ulteriore conferma nella tela che sta tessendo Microsoft in questo momento. Attualmente è molto forte nei sistemi desktop e nelle piattaforme di gioco (la Xbox), mentre negli anni ha perso il dominio che aveva nel settore mobile, e soprattutto ha una penetrazione inesistente nel mondo tablet. Il modo più facile per ritirare su le sorti nei campi dove è debole, è sfruttare i propri punti di forza.

Windows 8 permetterà di avere due tipi di applicazioni. Quelle classiche che conosciamo, e quelle con interfaccia Metro, che potranno essere sviluppare on in HTML5+Javascript, o in Silverlight seguendo lo stesso modello di programmazione delle applicazioni Windows Phone 7. Le applicazioni di tipo Metro, che poi saranno le preferite dall'utenza tablet, potranno essere distribuite solo attraverso il Windows Store.

Questo significa dare la possibilità agli sviluppatori di applicazioni Windows Phone di ampliare notevolmente la base di utenza delle loro applicazioni. Con semplici porting sarà possibile, realizzare app che funzionino su Windows Phone, e su Windows 8 (sia tablet che desktop). Questo aiuterà ad aumentare il numero di sviluppatori che lavorano sull'ecosistema di Microsoft, attirandoli dai mondi Android e Apple, che da tempo Microsoft cerca di corteggiare. Ovviamente tutto questo innescherebbe un circolo virtuoso. Più sviluppatori, più app, più utenti.

Ma non basta. Ci sono una serie di altri indizi che portano ad una conclusione, che ancora non fa una prova. Ovvero non è dichiarato ufficialmente. L'anno scorso pubblicammo il primo rumor a proposito di Silverlight su Xbox. il 6 dicembre 2011 Microsoft ha aggiornato la dashboard di Xbox portandola sull'interfaccia Metro. Sul marketplace di Windows Phone , gli sviluppatori possono caricare giochi ed app per Windows Phone 7 e giochi per Xbox. Tutti qusti indizi portano ad una conclusione. Presto sarà possibile rilasciare applicazioni Metro anche su Xbox. Microsoft ha come obiettivo di far diventare la sua consolle il centro multimediale della casa, e le app amplierebbero enormemente le sue possibilità. Quindi l'ecosistema del colosso di Redmond sarebbe completo: desktop, tablet, mobile e TV.

Tornando al tema della notizia, il Windows Store è stato annunciato da Steven Sinofsky, presidente della divisione Windows, con un post sul blog di Windows 8.

Le caratteristiche dello Store sono le seguenti:
  • applicazioni gratuite;
  • applicazioni a pagamento con prezzi da 1,49 dollari fino a 999,99 dollari;
  • possibilità di pubblicare applicazioni pagando 49 dollari i privati e 99 dollari le aziende;
  • per le applicazioni in vendita il modello di revenue sharing prevede che il 30% vado a Microsoft e il 70% allo sviluppatore. Se il fatturato supera i 25 mila dollari la proporzione diventa 20% e 80%;
  • disponibilità su 231 mercati, oltre 100 lingue e acquisti in 58 valute;
  • possibilità di avere pubblicità e transazioni in-app anche non Microsoft (se volte prendete la pubblicità di Microsoft da mostrare nell'app. Se non volete, potete usare quella di altri circuiti. Idem per i pagamenti in-app ad esempio per sbloccare funzionalità, potete usare il sistema nativo pagando il dazio a Big M, oppure ad esempio potete tirare su il vostro sistema di transazione con PayPal).
Il Windows Store aprirà i battenti a febbraio, con il probabile rilascio della beta pubblica di Windows 8. Quello che non è ancora chiaro è se per chi è già sviluppatore Windows Phone sia possibile pubblicare anche su market di Windows 8 oppure no.

Indubbiamente è una opportunità importante per gli sviluppatori. Vedremo come cambierà le carte nel mercato mobile. Una cosa è sicura, la tentazione di fare una app ideativi del Windows 8 è forte. :-) Siamo molto radicati nello sviluppo di applicazioni e gestionali da parecchi anni e sviluppare app Metro sarà sicuramente un nuovo stimolo.

Una ultima considerazione la vorrei fare sul mondo delle app. Il web fino a pochi anni fa ha avuto il pregio di dare UN posto in cui le aziende potevano mostrarsi. Con l'evoluzione degli ultimi anni, la presenza nel mondo digitale, sta diventando parecchio costosa. Le aziende devono avere un sito, magari una versione mobile dello stesso, le app sui principali sistemi operativi mobili, magari app dedicate per i tablet, la presenza sui social network, ora le app per Windows 8. Diventa impegnativo!


Anteprima del Windows Store
Post correlati
2012
26
Ottobre
Ebook gratuito: Programming Windows 8 Apps with HTML, CSS, and JavaScript
Maurizio Ceravolo
Iniziano le vendite di Windows 8, un sistema operativo che rappresenta una nuova sfida per gli sviluppatori. E quindi cosa di meglio di ebook per imparare le nuove tecniche?
2012
13
Aprile
Introducing Microsoft SQL Server 2012: Ebook gratuito
Maurizio Ceravolo
Con il rilascio di SQL Server 2012, Microsoft pubblica in maniera gratuita l'ebook "Introducing Microsoft SQL Server 2012" per iniziare a conoscere il nuovo dbms.
2011
12
Luglio
Microsoft: un miliardo di dollari da Android
Maurizio Ceravolo
Il sistema operativo mobile di Google, Android, si sta rivelando un affare per Microsoft, con cui arriverà a fatturare un miliardo di dollari l'anno.
2011
20
Settembre
Windows Phone 7.5: cerchie e comunicazione unificata
Maurizio Ceravolo
Altro video teaser di Mango: comunicazioni da e verso IM, sms, mail, chat su social network unificate e contatti suddivisi in cerchie come in Google+.
2011
6
Settembre
Google limita YouTube su Windows Phone 7
Maurizio Ceravolo
Windows Phone 7 è un concorrente per Android con ampi margini di crescita e Google lo ostacola con pratiche anticoncorrenziali limitando l'accesso a YouTube.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple evoluzionismo digitale Excel Facebook geek Google Google+ HTML 5 humor innovazione Microsoft Motori di ricerca normativa Programmazione social network tecnologia video videogiochi vintage viral
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post