Lego e la realtà aumentata


Lego realizza un chiosco multimediale per mostrare i propri prodotti che usa la realtà aumentata. Siamo nel periodo delle feste, e dato che a Natale si torna bambini, vengo ispirato per i post da argomenti attinenti a quando ero piccolo.

Una delle droghe di quando ero un infante erano i Lego. Probabilmente allora mi venne la fissa di smontare le cose per vedere come sono fatte e di costruirne di mie.

Ho trovato alcuni video in rete di una applicazione della realtà aumentata realizzata da Lego. La realtà aumentata consiste di mischiare in tempo reale immagini provenienti dal mondo reale con altre realizzate in computer grafica. Se vi ricordate Chi ha incastrato Roger Rabbit, può darvi un'idea. Nel film gli attori interagivano con i cartoni animati aggiunti in fase di post produzione. Nella realtà aumentata l'interazione è in tempo reale, non è prefissata, ma dipende da quello che succede nel mondo reale.

Lego in questo modo ha creato un chiosco multimediale, con uno schermo ed una telecamera. Il consumatore portandosi davanti con la scatola dei prodotti Lego, può vedersi con il modellino già montato e muoverlo come se ce lo avesse fra le mani.


Realtà aumentata giocattolo statico


Realtà aumentata giocattolo in movimento

 

L'applicazione è molto interessante. Anche se lascia il tempo che trova. Vedo utilizzi molto più utili della realtà aumentata. Il futuro ci riserverà diverse sorprese, in preparazione nei laboratori di Microsoft e Google. Ma ne parleremo un'altra volta. A Natale si parla di giocattoli. :-)

Post correlati: