Blog
home > blog > Il primo tatuaggio animato

Tag: viral, video, qr code, marketing, iPhone

Il primo tatuaggio animato

Dopo il primo tatuaggio social, ecco arrivare in rete il primo tatuaggio animato, grazie ad un iPhone ed un QR Code.
di Maurizio Ceravolo
Ancora una volta le aziende cercano di sfruttare rete e social network per avere una pubblicità enorme con dei video virali. Stavolta gli autori sono un tattoo artist parigino Karl Marc (ci vedo solo io un nome d'arte molto di sinistra?) e la Ballantime's che sponsorizza.


Il primo tatuaggio animato


Il "funzionamento" del tatuaggio è molto semplice. Il tatuatore disegna sul petto del "malcapitato" (anche se sembra molto felice di avere il suo quarto d'ora di celebrità) una composizione al cui interno riproduce un QR Code (un codice a barre bidimensionale). Posizionando un iPhone sopra al petto, con un apposito lettore il QR code viene decodificato. In questo caso corrisponde ad un URL di un video che viene richiamato e riprodotto. Questo video è la porzione mancante del disegno, che in questo modo si anima.

Già mi immagino una nuova serie di problematiche: "accidenti non ti posso far vedere il mio nuovo tatuaggio, qui non c'è campo!".
Post correlati
2011
4
Gennaio
Nude IT e iNaked: vedi le persone nude su iPhone
Maurizio Ceravolo
Video di due applicazioni su iPhone che permettono di vedere le persone nude attraverso la fotocamera. Nuova frontiera della realtà aumentata?
2011
26
Luglio
Angry Birds dal vivo
Maurizio Ceravolo
Come sarebbe Angry Birds, il casual game più famoso del mondo, se fosse davvero nel mondo reale? Vediamolo....
2011
16
Maggio
Duello fra robot con spade laser
Maurizio Ceravolo
Un buon modo per promuovere un prodotto è realizzare un video che richiami lo spirito geek, in modo che poi il passaparola e la condivisione facciano il resto.
2011
10
Giugno
Tatuaggio social con gli amici di Facebook
Maurizio Ceravolo
Una donna olandese si è tatuata su un braccio le foto dei profili dei suoi 152 amici di Facebook. Ok che un amico è per sempre, ma si tratta di pazzia pura o marketing virale?
2011
4
Maggio
La custodia dell'iPad definitiva
Maurizio Ceravolo
Avete paura che il vostro iPad possa rovinarsi cadendo da un grattacielo? Se si, allora avete bisogno di una cover di G-Form. Guardate due video incredibili, esempi di marketing virale.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Amazon Apple evoluzionismo digitale Eye Tracking Facebook finanza geek Google Google+ humor innovazione iPhone marketing Microsoft networking smartphone social network social plugin video Windows
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post