Blog
home > blog > L'auto guidata da Twitter

Tag: tecnologia, innovazione, Twitter, video, viral, marketing

L'auto guidata da Twitter

Due ingegneri di Mercedes hanno sviluppato un'auto controllata tramite i messaggi di Twitter. Ottimo per un video virale.
di Maurizio Ceravolo
Due ingegneri della Mercedes hanno sviluppato una modifica ad una delle auto della casa della Stella.

In pratica è un'auto telecomandata, e fin qui nulla di eccezionale. Google ha l'auto che si guida da sola che volete che sia un'auto radiocomandata. Di certo non ci fai un video virale con questo.

In che modo ti puoi fare pubblicità facendola diventare virale? Semplice, collega questa idea a qualcosa di famoso sul web, qualcosa come Twitter ed il gioco è fatto.

I due ingegneri hanno pensato di comandare l'auto scrivendo messaggi su Twitter. Certo non è il massimo dell'usabilità e non permette di avere grandi tempi di reazione, ma che importa, serve solo per farsi un po' di pubblicità.


La Mercedes comandata da Twitter
Post correlati
2011
15
Giugno
La magia dell'iPad o l'iPad è magico?
Maurizio Ceravolo
Un giovane mago tedesco spopola su internet con un video virale in cui mostra le proprietà "magiche" del prossimo iOS 5. Bravo e geniale, con internet aumenta le sue quotazioni.
2011
6
Settembre
Crash test con gattini
Maurizio Ceravolo
Un video virale in cui si vede un crash test fatto con gattini. Nulla di cruento e violento per due micetti annoiati.
2011
17
Gennaio
The Chase: il film di Intel SUL desktop del computer
Maurizio Ceravolo
Intel ha prodotto un cortometraggio virale realizzato sul desktop del computer. Nel senso che l'azione si svolge sul desktop, per pubblicizzare i nuovi core i5 (Sandy Bridge).
2011
27
Maggio
Videogiochi per gatti su iPad
Maurizio Ceravolo
Con internet le frontiere del marketing si espandono, cosa di meglio per promuovere una marca di alimenti per gatti che realizzare una iniziativa virale che faccia parlare di sè?
2011
10
Giugno
Tatuaggio social con gli amici di Facebook
Maurizio Ceravolo
Una donna olandese si è tatuata su un braccio le foto dei profili dei suoi 152 amici di Facebook. Ok che un amico è per sempre, ma si tratta di pazzia pura o marketing virale?


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Angry Birds Apple brand Facebook finanza geek Google Google+ humor ingegneri innovazione Labs Microsoft Motori di ricerca SEO social network video video conferenza viral Windows Phone 7
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post