Blog
home > blog > L'elenco di tutti i siti analizzati per il Web Reevolution

Tag: Google+, Google, social network, ricerca, web marketing

L'elenco di tutti i siti analizzati per il Web Reevolution

Il 4 luglio presenteremo una ricerca su oltre 400 siti e blog, che pubblicano articoli sul mondo del web italiano. Scopri se c'è anche il tuo.
di Maurizio Ceravolo
Come annunciato alcuni giorni fa, il 4 luglio ideativi sarà presente al Web Reevolution dove presenteremo i risultati di una ricerca che segue la scia di quella pubblicata a gennaio sui 480 profili italiani più seguiti di Google+.

Questa volta partiamo da un punto di vista diverso. Invece di partire dalle persone, partiamo dai siti, per concentrarci ad analizzare un settore specifico. Nell'ambito della ricerca sui 480 profili italiani avevamo visto che, almeno per l'Italia, c'erano tre gruppi di utenti principali: i fotografi, coloro che condividono immagini amene, frasi motivazionali e gattini, e i professionisti del web.

Il modo più semplice per concentrare l'analisi su quest'ultimo settore, è partire dai loro siti. Ogni professionista, io compreso, condivide sui social network anche contenuti non propriamente connessi al proprio mestiere. Mentre sul proprio blog o sito pubblica articoli generalmente connessi alla propria attività.

Per questo ho selezionato oltre 400 siti da analizzare. Ho scelto siti che avessero pagine in italiano, che avessero articoli pubblicati nell'ultimo anno e che parlassero di news informatiche, SEO, social media, programmazione, web marketing, advertising, copywriting, web. La regola che ho cercato di seguire è che dietro alla scrittura di quegli articoli ci potessero essere i professionisti che ogni giorno in Italia danno il loro contributo alla costruzione del web italiano, per questo ho escluso le grandi testate giornalistiche del settore. Ovviamente la scelta è arbitraria, ci sono dentro sia siti piccoli, che siti grandi, dai singoli professionisti, alle società maggiori, a chi si occupa di informazione tecnica. Sicuramente ci sarà chi mi potrà obiettare sul fatto che manchi quel sito, o sul fatto che quel sito magari non è perfettamente allineato allo scopo. Esiste qualche sito che sicuramente non collima al 100% con gli obiettivi, perché solo una parte dei contenuti riguardano le categorie scelte, però ho voluto inserirli ugualmente per vedere come fluiscono le condivisioni anche su siti più border line. Io ho cercato comunque di inserire quanti più siti, vedendo quelli che venivano condivisi su G+ ed anche scegliendo fra quelli più linkati dai siti selezionati.

Alla fine è venuto fuori questo elenco di siti, che ho provveduto ad analizzare:
Da tutti questi siti ho trovato circa 300 mila pagine, che ho scaricato, e di cui ho studiato le condivisioni tramite Google Ripples (correggendo il dato dove Google Ripples mente) e scaricato i valori dei vari social plugin. Tutto questo per cercare di dare una risposta a molte domande, tipo:
- Chi ha condiviso articoli da più siti del settore?
- Chi è l’utente più popolare?
- Quali sono gli articoli che sono stati più condivisi su Google+?
- Chi sono gli utenti da seguire?
- Chi riesce ad avere più ingaggio?
- Chi sono gli influencer di Google+?

Farò nomi e cognomi, mettendo tutti a nudo, come ho spiegato in una intervista prima del Festival. Se vuoi sapere se tu o il tuo sito finirete nelle mie slide in quanto evidenziati da qualche analisi, lo potrai sapere solo venendo a Roma il 4 luglio o guardandolo in streaming. Oltre ai risultati di questa ricerca, potrai anche vedere le relazioni di altri 50 professionisti del settore.

Alcuni dei relatori del Web Reevolution
Alcuni dei relatori del Web Reevolution
Post correlati
2011
20
Luglio
Mark Zuckerberg: é lui o non è lui?
Maurizio Ceravolo
Su Google+ è apparso un account a nome di Mark Zuckerberg, il fondatore e CEO di Facebook. Verità o fake. Proviamo ad indagare.
2014
16
Gennaio
I 480 profili top italiani di Google+: la classifica per autorevolezza
Maurizio Ceravolo
Dall'analisi dei 480 profili più seguiti, scopriamo che avere tanti follower non significa automaticamente essere autorevoli. E molte altre cose...
2011
8
Novembre
Google introduce le Google+ Pages in Google+
Maurizio Ceravolo
Google introduce le Google Pages tanto attese dagli utenti. Adesso anche aziende, prodotti ed eventi potranno essere presenti sul social network di Google.
2011
30
Giugno
Google+ (Plus): il social network di Google
Maurizio Ceravolo
Google vuole prendersi un pezzo del mercato dei social network. Ci proverà con Google+ innovando sulle mancanze di Facebook. I presupposti sono buoni.
2014
25
Febbraio
How to get millions of +1 for free
Maurizio Ceravolo
We found 4 ways to get millions of +1. They are easy and fast to implement.


Archivio Mensile Blog
Tag Cloud
Apple backup consolle Facebook geek Google Google+ humor innovazione internet iPad marketing Microsoft mobile relazioni SEO social network tag video Windows Phone 7
Ultimi Post
I migliori di oggi
I più popolari del mese
Top post